• Subcribe to Our RSS Feed

Entourage


<<indietro



1.Selezionare il menu Strumenti (Tools), quindi la voce Account (Accounts), comparirà la seguente finestra:

ento_2

2.Selezionare l’account in questione, quindi fare clic su “Modifica” (Edit), comparirà la seguente maschera: Inserire i dati: ID account: il proprio username con il suffisso @email.it Server POP: popmail.email.it Server SMTP: smtp.email.it

ento_3


Cliccare quindi sul pulsante “Click here for advanced receiving option” e se si desidra, spuntare la voce “This POP service requires a secure connection (SSL)”
per abilitare la cifratura SSL sul server della posta in ingresso.

ento_5


2.Dopo aver cliccato sul bottone “Fare clic qui per le opzioni di invio avanzate” (Click here for advanced sending options) evidenziato in rosso, comparirà la schermata successiva, che per garantire l’autenticazione del server SMTP dovrà essere compilata come segue:
– Spuntare la casella “Il server SMTP richiede l’autenticazione
– Spuntare la casella “Usare le stesse impostazioni del server della posta in arrivo“, oppure spuntare la casella “Accesso mediante” ed inserire:

ID account = il proprio username (incluso il suffisso @email.it, ad es. username@email.it) Password = la password della casella

ento_4


Se avete abilitato la protezione SSL sul server della posta in ingresso, spuntate anche la voce “SMTP service requires secure connection (SSL)”


ATTENZIONE:
Per gli utilizzatori di connessioni Tele2/H3G, occorre impostare la porta SMTP col valore 587 al posto del valore predefinito 25.
Anche per gli utilizzatori di connessioni Alice talvolta può essere necessario impostare la porta SMTP col valore 587.




Suggerimenti:
Vuoi provare se la tua configurazione funziona correttamente? Un facile e veloce test per provare il tuo nuovo account consiste nell’autoinviarsi un messaggio di posta elettronica al proprio indirizzo di posta elettronica. Se ad esempio il nostro indirizzo è casella.configurata@email.it , invieremo un messaggio di posta al nostro indirizzo casella.configurata@email.it in modo tale da verificare in un unico invio sia la ricezione che l’invio.