• Subcribe to Our RSS Feed

Fatture casella @email.it in abbonamento

Per tutti i soggetti con Partita Iva verrà emessa regolare fattura in formato .pdf (Risoluzione n.132/E del 28 maggio 1997 del Ministero delle Finanze confermata dall’Agenzia delle Entrate con Risoluzione del 4 luglio 2001, n. 107).

La fattura sarà in formato .pdf e potrà visualizzarla, salvarla e stamparla accedendo alla Scheda cliente, sezione Fatture.

Se i dati di fatturazione indicati dovessero essere errati, puo’ modificarli direttamente dalla Scheda Cliente (sezione Dati di Fatturazione) oppure scrivere all’indirizzo email.pro @ email.it prima di effettuare un nuovo ordine o un rinnovo.

Una volta emessa la fattura, non sarà più possibile richiedere modifiche alla stessa.

Per visualizzare e o stampare le sue fatture, può accedere alla sua Scheda Cliente da questa pagina:

https://clienti.email.it

inserendo il suo codice cliente e la relativa password.

Se non ricorda i dati di accesso li puo’ recuperare da questa pagina:

Ricorda Codice Cliente e Password

Split payment sulla fatturazione alle pubbliche amministrazioni


La Legge di Stabilità 2015 ha introdotto un nuovo meccanismo di assolvimento dell’IVA per le operazioni effettuate nei confronti dello Stato o di enti pubblici: il c.d. “split payment”.

L’art. 1 comma 629, lett. b) della Legge di Stabilità 2015 introducendo il nuovo art. 17- ter al D.P.R. n. 633/1972, ha istituito un innovativo meccanismo di versamento dell’Iva, c.d. “split payment” per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate nei confronti di Enti pubblici che “non sono debitori d’imposta ai sensi delle disposizioni in materia di imposta sul valore aggiunto”.

In base alle nuove disposizioni l’imposta, regolarmente addebitata in fattura dal soggetto che effettua la cessione del bene o la prestazione del servizio non dovrà essere pagata dal cessionario o committente (ente pubblico) il quale dovrà effettuare il pagamento solo dell’imponibile, mentre l’Iva dovuta verrà trattenuta e versata direttamente all’Erario secondo le regole previste in un decreto di prossima emanazione, regole comunque già anticipate dal comunicato stampa del MEF pubblicato il 9 gennaio scorso.

Email.it applica automaticamente queste disposizioni durante la procedura d’ordine a tutti coloro che si registrano come Pubbliche Amministrazioni.




Non trovo una soluzione


Se nessuna delle soluzioni riportate è servita a risolvere il problema, consigliamo di aprire un ticket di segnalazione indicando nei dettagli il problema riscontrato e il messaggio di errore che riceve.
Per aprire un ticket clicca qui:
Apri un ticket